Crea sito

LIBerLAB

L’idea parte da un ristretto gruppo di genitori che l’anno scorso si

sono incontrati e si sono dati disponibili a cercare uno spazio in cui

poter condividere del tempo e delle attività con i propri figli, uno spazio

che fosse presente nel quartiere; uno spaziopronto ad accoglierci nei

lunghi e grigi pomeriggi invernali; uno spazio che non fosseper forza

connotato, né nell’identità, né nelle finalità.

Così, dopo vari tentativi, LiberLAB nasce come piccolo progetto a gestione

familiare, con l’obiettivo di proporre uno spazio comune e aperto a bambini

della fascia elementare: un luogo dove poter fare merenda, leggere un libro,

raccontare o ascoltare una storia, partecipare ad un laboratorio di pittura,

fare dei collages, infilare perline, fare la maglia, giocare a carte o ad un

gioco in scatola. Stare insieme.

Ci piace pensare che altre famiglie di zona inseguano ogni tanto l’idea

di un luogo dovestare con i propri figli insieme ad altri genitori e figli,

provando a superare ogni tanto la logica da appartamento che rassicura,

ma al contempo chiude, isola; ci piace anche pensare che ognuno ha delle

competenze che potrebbe mettere a disposizione di tutti, proponendo magari

un gioco, un piccolo laboratorio o un’attività. Per scaldare gli animi, ad esempio,

Francesca, di mestiere restauratrice, ci propone un’iniziativa in 7 puntate

in cui ci condurrà a riprodurre un quadro d’autore. Olé.

Ognuno di noi lavora, ha dei figli con impegni extrascolastici, magari ha fratelli

maggiori o minori da gestire…ed è per questo che LIBerLAB per vivere e funzionare

ha innanzitutto bisogno di adesione e partecipazione…senza vincoli, ma anche senza

timori. Si può passare “una tantum” o decidere di dedicare a se stessi e ai propri figli

ogni mercoledì in LIBerLAB.